Utente desktop e mobile

Utente desktop e mobile: come cambia la ricerca

Gli utenti eseguono ricerche in modo diverso da desktop rispetto ai dispositivi mobili. Ma cosa cercano le persone su ciascuna piattaforma e qual è il modo migliore per ottimizzarle?

Come cambia l’intenzione dell’utente tra desktop e dispositivo mobile?

Il 95% delle ricerche che includono la frase “vicino a me” sono condotte su dispositivi mobili.
Mentre il desktop era una volta l’unica piattaforma per la ricerca, ora i dispositivi mobili hanno conquistato il panorama.
Come abbiamo già visto, la ricerca mobile è salita alle stelle, al punto che Google ha aggiornato i propri algoritmi. Tuttavia, la ricerca su desktop rimane inestimabile per gli utenti. Di conseguenza, avere una conoscenza approfondita sul modo in cui gli utenti eseguono ricerche è essenziale per ottimizzare le pagine.

Tendenze nella ricerca mobile

La ricerca mobile è basata sulle esigenze immediate di un utente che si trova fuori casa. Ciò spesso comporta richieste relative a condizioni di salute, per le quali Google ha introdotto una casella “sintomi simili” sul mobile.

Gli utenti sono anche spesso alla ricerca di informazioni in base alla posizione. Il 95% delle ricerche infatti, che includono la frase “vicino a me”, sono condotte su dispositivi mobili.

Un altro utilizzo è dato dalla pianificazione delle vacanze, con il 60% delle richieste di viaggi avviate sui dispositivi mobili. Una volta all’estero, i viaggiatori si affidano ai loro telefoni per ricercare informazioni locali rapide e facilmente accessibili.

Uno degli usi più frequenti della ricerca mobile riguarda le query con domande: domande dirette di cinque o più parole. Questo ha molto a che fare con la ricerca vocale, utilizzando il microfono dei dispositivi mobile. Questo tipo di ricerca è condotta dal 56% degli adulti.

Tendenze nella ricerca desktop

Mentre il desktop era una volta l’unica piattaforma per la ricerca, ora i dispositivi mobili hanno conquistato il panorama. Il desktop rimane la piattaforma più comune per condurre ricerche più a lungo.

Nonostante il mobile sia estremamente popolare per gli acquisti dei consumatori, gli utenti sono più propensi a effettuare l’acquisto tramite desktop. Anche nella ricerca di informazioni più dettagliate o per compilare documenti di viaggio e moduli più lunghi, il desktop vince ancora.

Gli esperti SEO dovrebbero ottimizzare i contenuti in modo diverso per i dispositivi mobili rispetto a quelli desktop?

Sulla base delle diverse priorità che gli utenti hanno tra desktop e mobile, sarebbe utile creare un’ottimizzazione su misura per le due piattaforme. Determinare gli obiettivi di un sito prima di iniziare il lavoro di SEO potrebbe fornire un’idea migliore del tipo di parole chiave da ottimizzare per ogni pagina.

Vale anche la pena prendere in considerazione gli orari nei quali le persone sono più propense a utilizzare i dispositivi: tablet e smartphone hanno picchi elevanti nell’ora di punta mattutina, mentre il desktop è in rialzo negli orari di ufficio.

Tuttavia, a prescindere dalla piattaforma, oltre il 90% degli utenti ha affermato che il contenuto è una parte importante del loro utilizzo di Internet, con l’83% che vuole poter accedere allo stesso contenuto con facilità su dispositivi mobili e desktop.

Poiché Google dà la priorità ai siti che forniscono un’esperienza mobile su misura, è importante non sottovalutarla.

Condividi questo post


Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti per le statistiche e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per ulteriori dettagli visita la Cookie Policy.
Cookie Policy – Privacy Policy